martedì 11 giugno 2024

DA QUANDO HO INCONTRATO CRISTO, il PENSIERO del SUICIDIO è SOLO un BRUTTO RICORDO
"Storie di conversioni"

a cura di Veronica C.

La conversione si manifesta normalmente con un evento più o meno straordinario, pur essendo il frutto di un processo, spesso inconsapevole.

Non si tratta di un traguardo, ma di una partenza su una nuova pista, ricca di stampelle, in primis i sacramenti della confessione e della Comunione, che fanno avanzare sicuri nella vita e verso la meta finale.

mercoledì 5 giugno 2024

a cura di Veronica C.

Dopo aver recentemente trattato il tema della consacrazione al Cuore Immacolato di Maria, eccoci giunti a considerarne un'altra. Quella rivolta al Suo castissimo Sposo: il grande Patriarca San Giuseppe. Ma perché consacrarsi a Lui?

giovedì 30 maggio 2024

NON SONO UN CUOR DI LEONE e il coraggio dell'esempio mi viene da Dio
a cura di Veronica Cireneo

Chi impara a credere, impara a inginocchiarsi. Una fede o una liturgia che non conoscano più l’atto di inginocchiarsi, sono ammalate in un punto centrale. E dove questo gesto è andato perduto, dobbiamo nuovamente apprenderlo(…)"

martedì 28 maggio 2024

a cura di Veronica Cireneo.

Come mai è sempre più raro l’uso del piattino durante la distribuzione della Comunione?

È stato abrogato o serve ancora?

Come ci si deve comportare nel caso di caduta a terra, sull’altare o sugli abiti, del Corpo e/o del Sangue di Cristo?

venerdì 24 maggio 2024

Acies Ordinata, piazza Duomo. Parma

a cura di Veronica Cireneo

"(...) il peccato è causa di ogni male".

Il brano che vi presentiamo, oggi, contiene le riflessioni, il monito e il plauso che la nostra Mimma, Alleata dell' Eucarestia del messinese, non avendo potuto partecipare di persona, a causa della distanza, rivolge ai fratelli nella fede che hanno, di recente, presenziato ai ripetuti momenti di preghiera pubblica in Emilia.

mercoledì 22 maggio 2024

a cura di
Veronica Cireneo e Mauro Bonaita

Il Corpo di Cristo”: dice il sacerdote sollevando l’Ostia, l'attimo prima di consegnarLa al fedele.

Con Quel Corpo che ci viene offerto durante la Comunione , Cristo ha sofferto e patito materialmente il Suo Amore per noi. 

La bellezza del nostro Dio sta proprio in questo: si è abbassato al livello della nostra natura umana, amandoci con i sensi di un corpo mortale.

lunedì 20 maggio 2024

a cura di Veronica Cireneo

La creatività liturgica nel rito riformato è un prurito così diffuso, che raramente si giunge al termine della Messa senza che i fedeli si siano imbattuti in qualche capriccioso risvolto celebrativo.  
A questo riguardo e su richiesta dell’interessata, offriamo una testimonianza dell’ultima novità: la cosiddetta “omelia dialogata o partecipata”.